Rifiuti: ottenuti nuovi finanziamenti

13 Marzo, 2006 • Attività

Il Direttore della Riserva Naturale Orientata del Biviere di Gela, Emilio Giudice, per venire incontro alla richiesta di segnalazione discariche avanzata dal Dott. Cusumano vice Prefetto e sub commissario del Piano di Risanamento Ambientale della Provincia di Caltanissetta per i Comuni dell’area a rischio industriale ( Gela Butera e Niscemi) ha presentato in data 28/02/06 sul tavolo della Prefettura un nuovo dossier, ovvero una documentazione corredata di cartografie e materiale fotografico relativa all’ubicazione di discariche abusive presenti nell’area di vincolo ambientale inerente le aree limitrofe alla Riserva del Biviere. Nel dossier presentato sono stati individuati oltre 120 siti in cui e’ stata rilevata anche la presenza di materiali pericolosi (amianto e prodotti di provenienza industriale). E’ stato anche confermato che tale lavoro ha interessato solo una parte del territorio di Gela. Il direttore, su richiesta dell’ufficio commissariale sui rifiuti, si e’ impegnato ad integrare ulteriormente tale dossier al fine di agevolare l’ufficio del Commissario ai rifiuti all’individuazione degli strumenti finanziari più idonei per arrivare ad una bonifica vera e propria. Nel tavolo della Prefettura e’ emerso anche l’esigenza di perimetrare questi nuovi siti all’interno della bonifica nazionale. Si e’ anche discusso in merito al ripetersi del fenomeno di abbandono abusivo dei rifiuti all’interno della Riserva su aree sottoposte a bonifica, nonostante i lavori di rimozione siano stati effettuati in questi giorni dalla ditta ECO-DEP. Durante lo svolgimento della riunione, il dott. Cusumano Vice Prefetto e Sub-Commissario del Piano di disinquinamento della Provincia di Caltanissetta, su richiesta del direttore Emilio Giudice, si e’ impegnato a utilizzare i fondi precedentemente impegnati sul Biviere di Gela per la partecipazione al bando comunitario ” Life Nature 2005 ” per la realizzazione della recinzione della Riserva su tutte le aree demaniali e su sistemi di controllo. Grazie alla perseveranza del direttore della RNO Biviere di Gela e alla sensibilita’ della Prefettura sono cosi’ stati ottenuti ulteriori finanziamenti da destinare al miglioramento delle strutture della Riserva. Il Comune di Gela, rappresentato dall’assessore all’ecologia Enrico Vella, si e’ impegnato a presentare una scheda tecnica sul progetto e sui tempi di esecuzione dei lavori. Il Vice Prefetto ha chiesto direttamente al Comune di Gela di presentare una relazione dettagliata sulle attivita’ poste in essere per collaborare al perseguimento del fine comune relativo alla tutela delle aree protette e all’educazione ambientale. Alla riunione erano stati invitati a partecipare il Vice Commissario Delegato per l’Emergenza Rifiuti e la Tutela delle Acque nella Regione Sicilia, l’ARTA, il Presidente della Provincia Regionale di Caltanissetta, il Sindaco del Comune di Gela, il Dirigente dell’Ispettorato delle Foreste di Caltanissetta, al Presidente del Consorzio per l’area industriale, il direttore della R.N.O. Biviere di Gela, il Direttore di Sviluppo Italia, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, il Sindaco del Comune di Butera, la commissione straordinaria del Comune di Niscemi, il Questore di Caltanissetta, il Comandante provinciale dei Carabinieri, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante della Capitaneria di Porto di Gela, ma vi hanno preso parte solamente il direttore della R.N.O. Biviere di Gela, l’Assessore all’ecologia ed igiene del Comune di Gela, il rappresentante della Societa’Sviluppo Italia. Con rammarico si prende atto che gli impegni del tavolo presi dalle istituzioni riscontrano notevoli difficolta’ ad essere rispettati. La LIPU, Ente Gestore della Riserva Naturale Biviere di Gela, ancora una volta contribuisce sugli interessi comuni del territorio venendo incontro alle esigenze di controllo del territorio.

I commenti sono chiusi.